Ipercheratosi
La cheratosi è una lesione elementare dovuta a un ispessimento dello strato corneo, per cui la pelle appare secca, ruvida al tatto e di colorito giallastro.
Psoriasi
E’ una delle più comuni forme di dermatite cronica. Può presentarsi a qualunque età, ma più comune rea i 10 e i 40 anni e in particolare al momento della pubertà e della menopausa.

Le manifestazioni più comuni sono papule o placche eritematose ben delimitate ricoperte di scaglie argentee o opalescenti di varie dimensioni e generalmente collocate sullo scalmo (inclusa la zona retro auricolare), le zone di estensione del gomito e del ginocchio, la zona lombo-sacrale: in alcune forme nelle zone di flessione, sui genitali, sulla pianta del piede e sul palmo della mano. 
Le lesioni guariscono senza lasciare cicatrici e senza disturbare la crescita dei peli
La severità delle lesioni può variare da pochi punti di desquamazione di tipo forforoso a dermatosi generali con artrite, esfoliazioni ed eruzioni debilitanti.
Nonostante il nome significhi “condizione pruriginosa” il prurito non è quasi mai presente. Il 30-50% dei soggetti affetti da psoriasi presenta degenerazioni delle unghie, ipercheratosi e ispessimento della cute.

 

Ittiosi
Le ittiosi sono dei disordini genetici della pelle, caratterizzate da pelle secca, ispessita e squamosa.

 

Sono identificate cinque principali varianti di ittiosi: Ittiosi Volgare, Ittiosi X-Linked, Ittiosi Lamellare, Ipercheratosi Epidermolitica, Eritrodermia Ittiosiforme Congenite.
Caratteristica comune è l’accentuato accumulo di cellule morte che si ammassano le une alle altre e desquamano a causa di un difetto di cheratinizzazione caratteristico e differente per ciascuna forma. Trattandosi di patologie di forma genetica a ciascuna di esse corrisponde un diverso difetto del DNA.
La frequenza con cui le ittiosi appaiono non sembra legata a fattori di razza, provenienza geografica o sesso. E’ possibile anche il verificarsi di una sintomatologia di tipo ittiosiforme in soggetti geneticamente sani, dovuta a agenti esterni o a altre patologie.
Le manifestazioni cliniche possono essere presenti dalla nascita o manifestarsi entro i primi mesi di vita.

 

da www.shering-plough.it
da www.wikipedia.org