La fragilità capillare è una patologia che colpisce soprattutto le donne e si manifesta con la comparsa di macchie emorragiche localizzate, più o meno estese, soprattutto sul viso e gambe.

Le cause che la determinano possono essere diverse: predisposizione genetica, deficit nutrizionali (in particolare carenza di vitamina C e avitaminosi P), alterazioni ormonali temporanee e scorrette abitudini come vita sedentaria, sovrappeso, stress e possono concorrere ad indebolire la struttura dei capillari, favorendo così l’insorgenza di edemi e gonfiori.

Per migliorare l’attività veno-tonica e favorire un corretto scambio capillare, è fondamentale rafforzare la parete dei vasi attraverso una corretta alimentazione e l’assunzione con integratori a base di Meliloto, Vite rossa, Mirtillo, Ippocastano, Centella, Ananas, Betutulla e Vitamine C, E e PP, che favoriscono il microcircolo. A completamento è utile associare trattamenti localizzati con creme o gel – a base di meliloto, estratti vegetali ricchi in bioflavonoidi e vitamine, con azione drenante – che favoriscono la circolazione e rafforzano la struttura dei capillari.

Infine, contro la fragilità dei capillari, va ricordata l’importanza dello sport e del movimento: abbandonare la vita sedentaria e scaricare lo stress vi aiuterà ad avere gambe più forti e sane!