Creme senza Parabeni. I parabeni sono fra i conservanti chimici più utilizzati per garantire la sicurezza di molti prodotti, sia dei cosmetici e dei farmaci, che dei prodotti di uso quotidiano come, ad esempio, i prodotti per la casa.

I parabeni proteggono i prodotti dalla contaminazione da parte di batteri, muffe e funghi presenti nell’ambiente e ne impediscono l’alterazione, il deterioramento, che possono rendendoli talvolta anche pericolosi per la salute: un cosmetico contaminato, infatti, può provocare irritazioni, infiammazioni, addirittura infezioni della pelle, soprattutto di quella molto sensibile.

Esiste molta cattiva informazione in merito ai parabeni e sono oggetto di critiche.  Ma i parabeni impiegati nei cosmetici sono consentiti e regolamentati dalla legge sui cosmetici 713/86.

Quindi, partendo dal presupposto che i parabeni non sono dannosi per la salute e che sono sostanze sicure e testate, le aziende cosmetiche hanno comunque la possibilità di formulare “creme senza parabeni” utilizzando conservanti di altra origine, anche vegetale, che non facciano parte della famiglia dei parabeni.

Comunque, quando leggiamo “creme prive di parabeni” cio’ e’ verificabile dalla formula INCI sulla confezione, nella quale non devono comparire: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben e benzylparaben.

I prodotti della linea GD Italia e LEDI rispettano i limiti consentiti, sono sicuri e altamente tollerabili, e le “creme senza parabeni” lo sono anche per i soggetti particolarmente sensibili a questi conservanti.