Luce sugli OGM

Organismo “geneticamente modificato”, anzi, “transgenico”. Solo a sentirne parlare, sale una sottile inquietudine. Eppure, c’è chi ha avuto il coraggio di affermare che “le piante geneticamente modificate e i prodotti sviluppati e commercializzati fino a oggi, secondo le usuali procedure di valutazione del rischio, non hanno presentato alcun rischio per la salute umana e per l’ambiente.

Dettagli

A che santo votarsi

Santi che erano medici, medici che sono stati fatti santi, santi protettori di una malattia, fra storia e leggende, fede, devozione e superstizione. La ricerca del divino come ultima speranza dì guarigione da richiedere per intercessione del proprio santo.La vita media degli italiani continua ad allungarsi. Molte malattie sono state quasi completamente sconfitte e il miglioramento dell’igiene e delle condizioni di vita garantiscono uno stato di salute della popolazione sicuramente apprezzabile.

Dettagli

Raccomandazioni COLIPA e tanto altro

I raggi UV sono responsabili di una serie di effetti negativi sulla cute che includono eritemi, ustioni, fotodermatiti, fotoinvecchiamento e fotocarcinogenesi. E’ evidente che il mutare dello stile di vita e dei condizionamenti sociali ha favorito in anni recenti un abuso dell’esposizione volontaria al sole, con aumento delle esposizioni intense e sporadiche, anche in età adolescenziale, tali da favorire l’aumento del rischio di sviluppo di melanomi e altri tumori della pelle.

Dettagli

Quale percentuale per il Nichel?

Per la prevenzione delle dermatiti allergiche da contatto da Nichel si rende utile la definizione dei livelli di concentrazione minima in grado d’indurre la reazione. La dermatite allergica da contatto (DAC) è un’entità nosologica molto frequente in campo dermatologico. Si tratta di un’affezione di natura eczematosa innescata dalla penetrazione nella cute di uno o più allergeni verso cui il paziente precedentemente si è sensibilizzato per via topica. La distribuzione è ubiquitaria ma presenta una netta prevalenza nelle zone industrializzate, in relazione a una frequente sensibilizzazione acquisita in ambito lavorativo.

Dettagli

Scelta naturale in menopausa

Gli isoflavoni rappresentano un gruppo di composti interessanti per le loro possibili applicazioni nella pratica clinica, soprattutto nel dare sollievo ai sintomi che rendono questo periodo uno dei più difficili nella vita di una donna. Allo stesso modo è apprezzato l’effetto di alcune piante nel ridurre vampate di calore, sudorazione intensa e irritabilità. La possibilità di utilizzare gli isoflavoni in menopausa si è ritagliata uno spazio sempre più consistente nell’interesse del pubblico e anche in quello di molte aziende, che hanno posto in commercio numerosi integratori per il trattamento dei disturbi climaterici.

Dettagli

Le carenze nutrizionali a livello dei tessuti

Nella visione dell’Estetica Olistica Naturopatica la nostra cute è come una carta geografica dove si può leggere come abbiamo vissuto.

La bellezza nell’equilibrio e nell’armonia. Studiando il corpo umano e le sue funzioni specifiche e generali lo si potrebbe paragonare ad una splendida opera di architettura dove ogni elemento architettonico ha un preciso senso logico ed armonizza le sue importantissime ed insostituibili funzioni, con tutto l’insieme.

Dettagli

I benefici dei fitoestrogeni

Molte sostanze estratte dalle piante, in particolare dalla soia, sono utili per curare i disturbi legati alla menopausa. L’interesse della ricerca scientifica nei confronti degli estratti naturali della soia si basa sulle osservazioni epidemiologiche che hanno evidenziato una minore incidenza dei disturbi climaterici, dei tumori mammari, uterini e intestinali nelle popolazioni orientali, la cui dieta giornaliera è molto ricca in estratti della soia.

Dettagli

Cellulite: un attacco su piu’ fronti

Tra i fattori che predispongono all’insorgenza della cellulite ne esistono di carattere costituzionale e genetico, che si esprimono come una maggiore sensibilità ormonale e una maggiore fragilità della microcircolazione negli arti inferiori. Probabilmente per trovare l’origine della cellulite bisogna andare indietro di qualche milione di anni, quando le scimmie antropomorfe che popolavano gli alberi, in assenza di foresta, dovettero scendere a terra e adattarsi all’ambiente circostante, sviluppando arti superiori adatti a raccogliere, a trasportare e a lanciare oggetti.

Dettagli

DAC e profumi

La dermatite allergica da contatto è dovuta a una sensibilizzazione della cute da parte di sostanze o noxae, di vario tipo chimico, che agiscono a livello immunitario. Gli effetti indesiderati che i profumi possono avere sulla pelle. La dermatite allergica da contatto (DAC) è un’affezione infiammatoria cutanea superficiale a evoluzione acuta, subacuta o recidivante, che insorge per esposizione a cause esterne di natura chimica, chimico-fisica o biotica, in ambiente professionale o extraprofessionale.

 

Dettagli