Guarire la psoriasi infantile: ecco come trattarla

La psoriasi infantile è una malattia della pelle che colpisce il bambino in età pediatrica e si manifesta con chiazze tondeggianti, dai margini netti, di colorito rossastro tipicamente ricoperte da squame biancastre solitamente non pruriginose. Queste chiazze compaiono principalmente sulle superfici esterne degli arti, ma possono facilmente manifestarsi anche nella regione lombare, cuoio capelluto e unghie.

In età pediatrica, esistono diverse forme di psoriasi infantile: la “napkin psoriasis”, la “psoriasi inversa” ed infine la “psoriasi guttata”. La prima si manifesta nel lattante a livello dell’area del pannolino con lesioni di colorito rosso intenso e lucido. La seconda, interessa le pieghe cutanee come le ascelle, l’inguine, l’area genitale e l’ombelico. In tal caso sulle lesioni non si riscontra la presenza di squame. Infine, la “psoriasi guttata” è caratterizzata da piccole chiazze di circa 1-2 cm di diametro, a volte molto numerose, distribuite su tutto il corpo.

Coadiuvante nella terapia per guarire la psoriasi infantile è un trattamento di tipo locale con creme a base di cortisone, calcipotriolo (un derivato della vitamina D), tazarotene, catrame vegetale, anti-infiammatori non steroidei. Per guarire la psoriasi che si manifesta invece nelle forme più squamose e solo nel bambino piu’ grande sono consigliabili creme cheratolitiche, in grado cioe’ di far staccare le squame e favorirne l’eliminazione, come quelle contenenti acido salicilico, urea, miscele di alfa e beta idrossiacidi.

Infine, un trattamento importante per guarire la psoriasi (infantile e non) è certamente la fototerapia: dosi controllate di raggi ultravioletti facilitano la regressione della malattia, fino alla sua scomparsa.

Guarire la psoriasi, e la psoriasi infantile: il valido aiuto dai trattamenti localizzati con creme specifiche.