La migliore strategia per allontanare il rischio di smagliature è senza dubbio la prevenzione.
Il derma infatti è costituito da fibre collagene, molto resistenti alla trazione e che gli danno compattezza e solidità, e da fibre elastiche, che hanno invece un’elevata capacità distensiva: le due fibre si ramificano e si intrecciano tra loro, conferendo così elasticità, resistenza e sostegno al derma.

Quando però le fibre collagene e le fibre elastiche presentano un deficit strutturale si manifestano le smagliature. Queste si presentano sotto forma di lesioni lineari e fusiformi, zone atrofiche ipopigmentate – o con pigmentazione diversa a seconda dello stadio in cui si trovano – e raggruppate in strie parallele separate da cute sana.

Una delle caratteristiche delle smagliature è che, una volta comparse, è difficile poterle eliminare in modo definitivo.
Per questo, contro le smagliature, la migliore arma è la prevenzione: attraverso un costante trattamento topico con emulsioni liposomali a base di elastina, collagene, fibrostimoline e olii vegetali ricchi di acidi grassi essenziali – soprattutto nei soggetti più a rischio come donne in gravidanza, adolescenti con sbalzi ormonali o con repentini cambi di peso – è possibile mantenere una cute elastica e scongiurare la comparsa di questi fastidiosi inestetismi.