REBIOGER Crema emulsione liposomale anti età

E’ un’emulsione o/w preparata utilizzando solo sostanze di elevata purezza e qualità, la cui attività è nella capacità dei suoi principi attivi di migliorare il turnover cellulare e di dare quindi alla pelle un aspetto più luminoso.

 

Prima di parlare dei suoi costituenti più significativi riteniamo utile dare il giusto risalto alla struttura degli eccipienti dotati di elevata istofilia e scarsissimo potere enzimotossico cutaneo (blocco di reazioni energetiche). L’emulsionante primario utilizzato deriva da una proteina vegetale dotata di un’elevata affinità cutanea grazie alla quale siamo in grado di ottenere un formulato altamente ortodermico. La parte lipofila di REBIOGER Crema è una miscela di esteri di indubbio pregio e di documentata non comedogenicità. Infine, la scelta del contenitore airless e le procedure di produzione e riempimento in locali sterili, garantiscono la durata del preparato pur utilizzando bassissimi dosaggi di conservanti nella formulazione.

 

Rivolgiamo ora la nostra attenzione all’UREA, componente cheratolitica, cheratoplastica e levigante della pelle. Allenta la coesione dei corneociti, favorendone l’eliminazione ed esponendo il sottostante strato cellulare più idratato, morbido e liscio. Permette un’azione esfoliante dello strato corneo superficiale, facilitando l’assorbimento degli altri attivi presenti nella formulazione.

 

Fa parte dei cosiddetti Natural Moisturizing Factors (NMF), un gruppo di sostanze organiche contenute nell’epidermide, fra granuloso e corneo, che hanno il compito di legare l’acqua negli strati più superficiali.

 

Lo strato più esterno di una pelle sana contiene circa 1% di urea, che agisce principalmente come regolatore di umidità.

L’urea è una componente cosmetica ottimale poichè non foto-allergica, non foto-tossica, non allergizzante, è incolore e inodore.

 

Gli alfa idrossiaicidi (AHA) sono in grado di intervenire sui legami che determinano la coesione intercorneocitaria delle cellule cornee.

Gli AHA penetrano anche nel follicolo sebaceo dove la concentrazione di cellule morte è la causa principale dello sviluppo dei brufoli dell’acne. L’ispessimento dello strato corneo è inoltre responsabile dell’aspetto disidratato e opaco di molte cuti, nonché della comparsa di lesioni discromiche.

Gli AHA utilizzati nel formulato sono tutti di origine naturale (si ricavano dal mirtillo, dalla canna da zucchero, dalla mela, dall’arancio e dal limone).

Come già detto, queste sostanze intervengono sul turnover cellulare e tutto ciò si traduce in una maggior lucentezza e morbidezza della pelle.

Si è voluto potenziare questo effetto abbinando all’Urea e agli AHA la Vitamina A (retinil palmitato).

All’allantoina e all’alfa-bisabololo è assegnato il compito di migliorare la tollerabilità del prodotto, completato poi da una proteina idrolizzata di origine vegetale che si estrae dalla carota e risulta unica per la sua caratteristica struttura elicoidale, tipica del collagene animale.

 

Concludiamo precisando che il pH della formulazione è tamponato ad un valore vicino 4, necessario per consentire l’efficacia degli AHA.

REBIOGER Crema, utilizzando una bassa percentuale di AHA (5%), si propone come un prodotto sicuro per una quotidiana azione esfoliante (soft peeling).

 

L’uso costante di REBIOGER CREMA e REBIOGER DETERGENTE, con un moderato effetto peeling, riporta nella normale fisiologia tutte le alterazioni cutanee, rendendo al tempo stesso la pelle liscia, omogenea, compatta e lucente.