L’Eritema solare è da considerarsi una vera e propria ustione di primo o secondo grado, causata da un eccessiva esposizione ai raggi UVA-UVB senza una adeguata protezione. Si presenta come un forte arrossamento (ustione di primo grado) che può essere accompagnato anche da papule, vescicole e bolle altamente pruriginose (ustione di secondo grado) che compaiono generalmente dopo le 6-12 ore dall’esposizione al sole.
L’entità del danno provocato da un eritema solare dipende in genere dal fototipo e dalla quantità di raggi UV assorbiti e, nonostante regredisca spontaneamente in 7-10 giorni, per tutti i soggetti può aumentare il rischio di macchie solari, fotoinvecchiamento, cheratosi attinica e anche melanoma della pelle.
E’ di fondamentale importanza quindi, per tutti i tipi di pelle ed in particolare per i fototipi chiari o molto chiari, proteggersi adeguatamente durante l’esposizione al caldo sole dell’estate con un filtro solare a schermo estremo (50+), che idrati la pelle e abbia anche proprietà lenitive, dermorestitutive e antiarrossamento.
Meglio ancora è preparare la pelle ai raggi del sole iniziando l’assunzione di integratori a base di Licopene, Sulforafani, Luteina, Astaxantina e Zeaxantina, Vitamine E e Selenio, circa 30 giorni prima dell’esposizione ed essere pronti a prendere tutti il bene del sole!