Alcune donne si lamentano delle vene presenti sul dorso delle mani. Queste appaiono molto sporgenti specie in certi momenti della giornata, o, soprattutto, con l’arrivo della stagione calda. Il problema si pone in genere in donne dalla struttura minuta, magre.

Con il passare degli anni l’invecchiamento della pelle causa una atrofia dei tessuti sottocutanei rendendo più evidenti i vasi venosi sottostanti. Questo è più evidente sul dorso delle mani dove la pelle è già più sottile.

 

Spesso si tratta di pazienti affette da varici alle gambe, indicando che, comunque, c’è una certa lassità familiare dei tessuti venosi di tutto il corpo.
Queste vene, pur molto visibili e dilatate, non sono vene varicose. In esse infatti il sangue corre nella giusta direzione.
Non c’è inoltre pericolo di flebite, di alterazione cutanea o di altra complicazione come per le varici della gamba.
Il trattamento delle vene del dorso della mano dunque è richiesto solo per motivi estetici.

 

 

da www.circolazionevenosa.it