La vitiligine è un’alterazione della cute molto diffusa e che colpisce soggetti di tutte le età: le macule bianche circondate da zone iperpigmentate tipiche della vitiligine possono manifestarsi in forma lieve, moderata o grave. In base alla gravità in cui si presenta questa patologia, è necessario mettere in atto un trattamento piuttosto che un altro.

Per casi di lieve o moderata entità può risultare efficace coadiuvare il trattamento fototerapico con uno  topico, quali  creme eupigmentanti a base di antiossidanti e autopigmentanti, con filtro solare UVA/UVB, in grado di stimolare e riprodurre la colorazione naturale della  pelle mettendola al riparo dai rischi dei raggi ultravioletti.

Per casi di grave entità invece, risulta necessario associare anche trattamento orale, con  l’assunzione di integratori naturali che favoriscano  e potenzino il processo di pigmentazione della cute, che attivino la sintesi di melanina, riducendo la fotosensibilità ai raggi UVB e UVA e prevenendo la comparsa degli eritemi UV indotti nei fototipi a rischio.

L’azione combinata di queste due tipologie di trattamento fornisce un’azione completa per contrastare gli effetti della vitiligine.